News

17/10/2017

Un giusto contratto e assunzioni: vigili del fuoco in piazza a Roma

Oggi anche una rappresentanza di vigili del fuoco del Friuli Venezia Giulia sta manifestando a Roma, davanti a Montecitorio, per rivendicare una politica di rafforzamento del corpo, incentrata sul ruolo del vigile del fuoco come professionista del soccorso. Questo lo slogan con il quale la Funzione pubblica Cgil scende in piazza, a partire dalle 9, chiedendo una giusta valorizzazione delle professionalità che operano all’interno del Corpo nazionale.
Molti per la Cgil gli aspetti sui quali è necessario intervenire. Chiediamo prima di tutto una valorizzazione economica e professionale dei Vigili del Fuoco, a partire dallo stanziamento di ulteriori risorse per il rinnovo del contratto nazionale, che appare a un passo ma deve essere equo e adeguato alle professionalità. È inoltre necessario stabilire un piano di assunzioni per incrementare il personale di un corpo provato dalle tante situazioni di emergenza affrontate in questo Paese. Le assunzioni annunciate dal Governo per il 2017 bastano a malapena a coprire il turnover: serve uno sforzo ulteriore per colmare le gravi carenze di organico, oltre a una indispensabile proroga della graduatoria del concorso numero 814 per il 2018.
Non ultimo, il sindacato richiede al Governo l’adesione ai sistema Inail contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, l’avvio della previdenza complementare integrativa e un sistema di relazioni sindacali più democratico e partecipato, anche attraverso le elezioni delle rappresentanze sindacali. Tanti, dunque, gli aspetti sui quali lavorare.
Il coordinatore Fp Cgil Vigili del fuoco Friuli Venezia Giulia
Renato Chittaro