News

07/10/2017

Comparto unico, il Governo impugna il contratto

Bloccato sulla dirittura d'arrivo il rinnovo contrattuale del comparto unico. Il Governo, infatti, ha impugnato l'articolo della manovra estiva (legge 31/2017) relativo all'erogazione del salario accessorio, che pesa per circa il 10% sul valore complessivo degli incrementi contrattuali (15,5 milioni). La norma, secondo il Governo, sarebbe incompatibile con il blocco del salario accessorio tuttora vigente a livello nazionale, anche nell'aula ultima versione, approvata appunto in sede di manovra estiva e alla luce della riforma Madia.
Due a questo punto sono le scelte per Mafalda Ferletti, segretaria generale della Fp Cgil del Fvg: la Regione resista all'impugnazione, sulla quale il Governo ha posto comunque una riserva, fino a portare il caso davanti alla Corte Costituzionale, questo in virtù della sua competenza esclusiva in materia di ordinamento degli enti locali e della riforma regionale del comparto unico già attuata, oppure si convoglino tutte le risorse, compresi i fondi attualmente accantonati per la parte accessoria, alla paga tabellare.